COCKTAILS & DISTILLATI PREMIUM

Una moda che ha rivoluzionato il mondo dei drink conquistando sempre più seguaci o forse solo il desiderio finalmente soddisfatto di bere bene, anche quando si tratta di svago notturno: la carta dei distillati premium e dei cocktail miscelati con superalcolici di qualità eccelsa è la più bella dimostrazione che – per tantissime persone – il consumo di alcol non vuol dire “sballo”, ma diventa un’occasione per conoscere, degustare, lasciarsi stupire e persino emozionare da sapori unici e affascinanti.

E così, nelle serate all’Old Square, un Negroni può rivelarsi intenso e avvolgente, se preparato con il Vermouth del Professore, l’unico al mondo creato da vini 100% italiani, profumato, balsamico, mentolato e perfettamente equilibrato. Per un tocco moderno e vivace all’Old Fashion si può aggiungere del Bullet Energy Drink, mentre per un Daiquiri dalle note glamour ci si affida al gusto pieno e deciso di un ottimo rum scuro e bitter aromatici legati all’antica arte di mescolare sapientemente spezie ed erbe.

2945

Come in un giro ai quattro angoli del mondo, il Rum Clément Agricole, distillato dalla particolarissima canna da zucchero blu, seduce gli appassionati con profumi, colori e calore dei Caraibi; dall’Isola di Islay, a largo della costa scozzese, il Whisky Laphroaig è uno dei più complessi, ricchi e affumicati; la Vodka Chopin rende omaggio al più grande compositore polacco con una distillazione di patate biologiche, come avveniva in origine, è filtrata a mano e prodotta in piccolissime quantità per garantire qualità ed eleganza straordinarie. Infine, se amate in assoluto il gin, è il caso di ordinare il Gin Mare, in cui sapori e aromi d’arance, limoni e piante aromatiche della macchia mediterranea raccontano una storia unica e affascinante. È prodotto nella distilleria di Vilanova I La Geltru, in Spagna, con un alambicco fiorentino da 250 litri che si trova in una cappella, all’interno di quello che fu un monastero. La famiglia Giro Ribot lanciò il primo gin nel 1940, il Gin MG, uno dei più venduti in Spagna ancora oggi; quando decisero di creare un gin contenente botaniche locali iniziarono a sperimentare, finché nel 2007 crearono il Gin Mare: per decidere la combinazione di botaniche ne distillarono separatamente 45, poi passarono alla difficile scelta, infine pensarono di unire le olive di Arbequina.